Fenomenologia di Bossi, l’intervista a Fulvio Carmagnola

Unknown.jpeg
Fenomenologia di Bossi, l’intervista a Fulvio Carmagnola
“Dalla canottiera al linguaggio di Radio Padania. L’immaginario leghista inaugura un modo nuovo di fare politica. Bossi ha costruito un set di immagini e icone che fanno leva sulle pulsioni”. Mentre all’università Milano-Bicocca si sta svolgendo il convegno sulla “fenomenologia della Lega” Fulvio Carmagnola (curatore dell’evento insieme a Mario Barenghi e Vincenzo Matera) anticipa ad Affaritaliani.it i punti chiave del dibattito. Guarda la video intervista (iPerr reportage di Angelo Maria Perrino)
Venerdì, 14 ottobre 2011 – 10:12:45
Dalla fenomenologia della canottiera al caso del comune di Adro fino al linguaggio di Radio Padania. L’immaginario leghista è un fenomeno politico e sociale tra i più interessanti perché sembra uscire dai canoni della razionalità politica moderna. Il Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione e ‘OT-Orbis Tertius’ organizzano due intense giornate di studio in cui vengono analizzati il come e il perché questo “caso” riesca a mobilitare nel profondo il desiderio sociale e le sue pulsioni, mostrando un carattere contemporaneamente trasgressivo e collusivo.

Fulvio Carmagnola (curatore dell’evento insieme a Mario Barenghi e Vincenzo Matera) spiega ad Affari Italiani il motivo per cui si può considerare un modo nuovo di fare politica: “Non parliamo di politica, ma di un fenomeno preciso: la Lega. Rispetto alla politica tradizionale il ‘metodo leghista’ rappresenta un’innovazione: Bossi ha costruito un set di immagini e icone che fanno leva sulle pulsioni. Esempi ne sono il dito, la canottiera che indossa, la cerimonia del Po. Elementi che gli intellettuali sono soliti schernire mentre per la prima volta noi vogliamo analizzare seriamente. Per questo abbiamo riunito sociologi e filosofi.

Le domande a cui vogliamo rispondere sono principalmente tre:
Come è stato possibile?
Come è fatto?
Come se ne esce?

La sua origine deriva dalla caduta dei modelli della politica tradizionale (che rientra in un ordine di tipo simbolico) e si svolge nella categoria dell’immaginario. Spiegheremo che si tratta di un fenomeno trasgressivo e collusivo. Il padre di questo modo di fare politica? Berlusconi…”

Guarda la video intervista (iPerr reportage di Angelo Maria Perrino)

In una prospettiva di confronto interdisciplinare, ne discutono studiosi di letteratura e saggisti (Mario Barenghi, Marco Belpoliti), storici del fenomeno leghista (Gilberto Oneto), antropologi (Lynda De Matteo, Pietro Scarduelli, Vincenzo Matera, Marco Traversari), linguisti (Emanuele Banfi, Vermondo Brugnatelli, Enrica Cortinovis, Gabriele Iannàccaro), pedagogisti (Sergio Tramma), geografi (Enrico Squarcina), sociologi e politologi (Roberto Biorcio, Giorgio Galli), filosofi (Matteo Bonazzi, Fulvio Carmagnola, Marco Senaldi, Daniele Tonazzo).

Università degli Studi di Milano-Bicocca
13 e 14 ottobre 2011, ore 9,30-17,00

Edificio U6, Piazza dell’Ateneo Nuovo 1, Milano

Convegno

L’immaginario leghista. Genealogia, mitologia, clinica

A cura di
Mario Barenghi  Fulvio Carmagnola  Vincenzo Matera
 
Partecipano
Emanuele Banfi, Marco Belpoliti, Roberto Biorcio, Matteo Bonazzi,
Vermondo Brugnatelli, Enrica Cortinovis, Lynda De Matteo, Giorgio Galli,
Gabriele Iannaccaro, Gilberto Oneto, Pietro Scarduelli, Marco Senaldi,
Enrico Squarcina, Gian Antonio Stella, Sergio Tramma, Marco Traversari, Daniele Tonazzo

NOTIZIE CORRELATE
GUARDA LA VIDEO-INTERVISTA (iPerr reportage di Angelo Maria Perrino)
Fulvio Carmagnola ha partecipato e anticipato i temi del convegno a Filosofia sui Navigli, la colazione con dibattito della domenica milanese. IL PROGRAMMA
Filosofia sui Navigli/ Il 16 ottobre “Diverso o medesimo? La Filosofia ed il rapporto fra le culture d’Oriente e d’Occidente” con Matteo Cestari, ricercatore presso l’Università degli studi di Torino

Fenomenologia di Bossi, l’intervista a Fulvio Carmagnolaultima modifica: 2011-10-16T11:59:59+02:00da mangano1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento