Patrizia Gioia,INVECE CHE INVOCARE LA PACE, ESSERLO.

INVECE CHE INVOCARE LA PACE, ESSERLO.

 

pueblo-perros-269x300.jpgChe grande desolazione, davvero un deserto la via dell’Amore.
Eppure l’unica strada ancora non praticata dall’uomo, di cui teniamo la mappa nel cassetto ben chiuso a chiave,  che tradiamo continuamente con la nostra stessa memoria, è “il discorso della montagna”, fatto da uno che si sa, molti e molti anni fa.

La via verso la Pace? E’ solo in un cammino pacificato, chè la pace si sa non esiste, perchè ogni cosa è continuo movimento trasformativo ,
tra la polarità creativa e quella distruttiva, è in questo movimento  che vive,  non la pace, ma l’armonia, una danza, che l’essere umano non vuol danzare.

E non sono utopica, tutto quel che sacrifichiamo torna, torna sempre, con un prezzo sempre più alto.

E’ il potere che non vuole la felicità.
Mentre la vita è gioia, se solo ne sapessimo ascoltare la viva voce che vive nelle nostre profondità.
Invece ci mortifichiamo confondendoci nel rumore, nell’aderire ad una mortifera tecnologia, nel dire Si a chi ci vuole ancora belanti e ignoranti.
E’ della libertà signori e signore che abbiamo paura!
Perchè libertà significa responsabilità in prima persona, di ogni mia parola e di ogni mia azione, perchè essere uomini e donne significa divenire più umani, risvegliando in noi anche la parte cosmica e spirituale.
E questo nuovo modo d’essere umani, è una libertà critica, una spiritualità fiduciosa nella vita e amante della bellezza, una comunione
con la natura e con ogni essere umano, portando in vita la vera etica, che è un movimento che vien più dal cuore che dalla mente.

Ma abbiamo tradito e dimenticato anche il cuore, ne parliamo come se fosse altro da noi, un marchio modaiolo, da incollare su jean sempre più stretti e reggiseni sempre più larghi. E la Bellezza? E l’Arte che fonda?  E l’Altro che mi fa?   Tutto altrove, come la Vita, che non viviamo ma sperperiamo in un turismo globalizzato, tra voli all’ultimo minuto e suv per andare chissà dove. Non sappiamo nemmeno più prepararci al vero viaggio, che richiede tempo e cura e amore. Last minute! Tutto  Ma non è certo con easy get last minute che entrerai nel Regno dei Cieli, non è questo “il last minute” di cui si parla.
Si tratta d’altro ascolto.

Di dire NO al rumore in cui viviamo e cambiare vita.
“poichè qui non c’è alcun posto che non ti veda, devi cambiare la tua vita”, diceva Rilke un bel po’ fa.
Perchè non ci proviamo?
Invece di invadere, invadiamoci con l’Amore!
Contaminiamoci a vicenda con il virus dell’Amore, come dice Bergonzoni, “abbiamo bisogno di una chirurgia etica, dobbiamo rifarci il senno”.
Ebbene si, dovremmo comportarci di conseguenza e invece che invocare la pace, esserlo.

Patrizia Gioia

Patrizia Gioia,INVECE CHE INVOCARE LA PACE, ESSERLO.ultima modifica: 2011-02-25T16:24:32+01:00da mangano1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento