Seminario su violenza politica e lotta armata

Violenza politica a e lotta armata negli anni Settanta
Unknown.jpeg

21-22 Ottobre 2010 Reggio Emilia – Le proposte di intervento devono essere inviate entro il 15 settembre 2010.

Seconda giornata di studio seminariale promossa
dall’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia
e dall’Istituto Storico della Resistenza in Toscana

Il primo incontro, tenutosi a Firenze il 27 e 28 maggio 2010, si è concentrato primariamente sulla peculiarità del caso italiano, individuando quattro nuclei tematici: i quesiti sulla Periodizzazione; le Retoriche della violenza nei linguaggi del movimento e nelle strategie delle organizzazioni; le Pratiche della violenza esercitate nei conflitti di piazza e nei percorsi individuali e/o collettivi che portarono alla lotta armata. Infine, I luoghi e i contesti alle origini delle specificità delle strategie e delle organizzazioni armate.
Auspichiamo dunque che il fecondo incrocio fra storia politica e storia culturale, storia delle mentalità e storia sociale, dimensione locale e teatro nazionale emerso nel seminario fiorentino, che ha permesso di accostarsi alle culture e alle pratiche caratteristiche della vicenda italiana, possa ripetersi anche nella Seconda giornata di studio in programma a Reggio Emilia.
Tornando ad interrogarci sul perché nella mobilitazione socio-politica dei “lunghi anni Settanta” abbiano trovato ragion d’essere e possibilità di sviluppo, legittimazione e consenso formazioni e gruppi che fecero della violenza sistematica e organizzata la modalità principale di lotta politica, intendiamo riprendere e ampliare i temi dell’incontro fiorentino, per cominciare a riflettere anche in una prospettiva comparata, rispetto ad altre realtà nazionali o a pratiche di lotta armata di diverso orientamento politicoideologico, per considerare più da vicino i diversi protagonisti, l’eco che quei fenomeni ebbero nella società civile e la risposta delle istituzioni, le ragioni del suo declino.
Per questo, invitiamo a proporre interventi su questi, ed eventuali altri, temi e prospettive di analisi:
1. La legittimazione/delegittimazione della violenza politica del discorso pubblico
2. Intellettuali e la cultura della violenza e della lotta armata
3. Discorso pubblico e cultura giudiziaria
4. Gli attori politici (partiti; sindacati; organizzazioni culturali; istituzioni) di fronte al terrorismo
5. La crisi della lotta armata e delle organizzazioni terroristiche
6. La rielaborazione e le memorie dell’esperienza terroristica
Il seminario si articolerà in tre-quattro sessioni, che riprenderanno gli spunti tematici sopra enunciati e saranno imperniate su brevi relazioni circa 20 min.) seguite dall’intervento di un discussant e dalla discussione generale.
Le proposte di intervento devono contenere un abstract del tema che si intende affrontare, specificando come si intende svolgerlo e le eventuali ricerche, anche in corso, su cui si basa.
Le proposte di intervento devono essere inviate all’indirizzo: presidenza@istoreco.re.it entro il 15 settembre 2010. Allo stesso indirizzo si può rivolgersi per ricevere notizie sullo svolgimento del convegno.

I promotori sceglieranno, entro il 25 settembre, le proposte ritenute più confacenti al profilo del seminario.

Mirco Carrattieri
Presidente dell’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia

Marzia Maccaferri
Coordinatrice del Comitato scientifico dell’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Reggio Emilia

Simone Neri Serneri
Direttore dell’Istituto Storico della Resistenza in Toscana

Seminario su violenza politica e lotta armataultima modifica: 2010-10-19T15:17:50+02:00da mangano1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento