Un accusativo al posto del dativo Canfora «bacchetta» il testo di Ratzinger

IL FILOLOGOUn accusativo al posto del dativoCanfora «bacchetta» il testo di RatzingerLo studioso barese analizza le dimissioni del Papa«Resta il disagio per due imperfezioni» Luciano Canfora – foto ArcieriBARI – Il testo in latino con cui Joseph Ratzinger ha annunciato le sue dimissioni contiene due errori. Lo ha notato il filologo barese Luciano Canfora che ha analizzato il testo sul … Continua a leggere

Federico Simonetti su” In che stato è la democrazia?, “

[So che non so ciò che so] Federico Simonetti su” In che stato è la democrazia?, “ Federico Simonetti Recensione: a Giorgio Agamben & Alain Badiou & Daniel Bensaïd & Wendy Brown & Jean-Luc Nancy & Jacques Rancière & Kristin Ross & Slavoj Zizek, Democratie dans quel état?, La Fabrique éditions, Paris 2009 (tr. it. In che stato è la … Continua a leggere

frasi e poesie scritte sui muri

rasi e poesie sui muri    < http://forum.amando.it/frasi-poesie-muri-12037/>  Vorrei proporre di scrivere frasi o poesie che si trovano scritte sui muri, certo non si trovano soltanto belle frasi, fate voi.Vorrei ricordare che scrivere sui muri non è molto civile ma dal momento che qualcuno ci scrive, vale la pena se belle di leggerle e di diffonderle. Ho letto prorprio stamani questa … Continua a leggere

Edoardo Sanguineti, Ballata delle donne

Edoardo Sanguineti, Ballata delle donne   Quando ci penso, che il tempo è passato,le vecchie madri che ci hanno portato,poi le ragazze, che furono amore,e poi le mogli e le figlie e le nuore,femmina penso, se penso una gioia:pensarci il maschio, ci penso la noia. Quando ci penso, che il tempo è venuto,la partigiana che qui ha combattuto,quella colpita, ferita … Continua a leggere

Nicola Lagioia,Carlo Levi – “L’orologio”

Carlo Levi – “L’orologio”20 ottobre 2012 • pubblicato da Nicola Lagioia L’orologio, di Carlo Levi, si può considerare il libro sull’inizio della Repubblica, in odor di tradimento già al momento della nascita. Invitiamo a leggere Carlo Levi. E riportiamo qui un brevissimo brano del libro in questione, proprio mentre la Terza Repubblica si staglia ancora informe di là da un … Continua a leggere

Nicola Lagioia,Carlo Levi – “L’orologio”

Carlo Levi – “L’orologio”20 ottobre 2012 • pubblicato da Nicola Lagioia L’orologio, di Carlo Levi, si può considerare il libro sull’inizio della Repubblica, in odor di tradimento già al momento della nascita. Invitiamo a leggere Carlo Levi. E riportiamo qui un brevissimo brano del libro in questione, proprio mentre la Terza Repubblica si staglia ancora informe di là da un … Continua a leggere

aRMANDO todesco,Le giuste richieste degli studenti

Le giuste richieste degli studenti    La scelta degli studenti di alcuni giorni fa davanti al Pirellone e’ stata una scelta giusta  sia sul piano della mobilitazione ,sia del  luogo ,sia dal punto di vista degli argomenti .Chiedere le dimissioni di una persona che da 20 anni tesse le trame della sua carriera dietro l’ombra di Silvio, che se ne … Continua a leggere

Vladimir D’Amora ,J.L.MARION

    Vladimir D’Amora     13 ottobre J.L.MARIONSpetta senza dubbio ad Heidegger l’aver messo in dubbio la distinzione metafisica fra il possibile e l’impossibile, affermando che “più alta dell’effettività, si staglia la possibilità”. L’inversione del loro rapporto non basta per questo a ridefinire i due termini – e soprattutto la possibilità. Infatti, la possibilità, per liberarsi come tale, deve, per definizione, sottrarsi … Continua a leggere

Sovvertire la chiusura del presente. Intervista ad Alain Badiou/

Sovvertire la chiusura del presente. Intervista ad Alain Badiou/128 febbraio 2012 Pubblicato da Le parole e le cose a cura di Livio Boni e Andrea Cavazzini [Questa intervista è uscita nel numero 59 di «Allegoria»] Livio Boni e Andrea Cavazzini. Sebbene quest’intervista si prefigga innanzitutto di dare un’idea ai lettori italiani dell’insieme del suo itinerario, ci permetta di cominciare in qualche modo … Continua a leggere

ANTONIN KOSìK – COME FESTEGGIARE, SE C’è DA FESTEGGIARE

ANTONIN KOSìK – COME FESTEGGIARE, SE C’è DA FESTEGGIARE   pubblicata da Vladimir D’Amora il giorno Mercoledì 15 agosto 2012   Il festeggiamento, la festa hanno la propria origine nella concezione ciclica del tempo. Nell’alternarsi delle stagioni, nella rivoluzione della luna e del sole (se la terra girasse attorno al sole, oggi non ci sarebbero feste). Se non darò il … Continua a leggere