Pino Masi, Compagno sembra ieri

Compagno sembra ieri (Pino Masi)   Compagno sembra ierieppure ne è passato di tempoda quando si stava insiemea ridere cantare bere ed era bellovivere insieme in piazza e all’osteriaavere un cuore solo una sola allegriaun unico ideale piazzato lì davantigiorno e notte convinti di far cose importantiamici da star male l’un verso l’altro attentiforti, comprensivi fiduciosi e contenti Cos’è successo … Continua a leggere

Attilio Mangano, Memoria e scene della Prima Repubblica e del ’78

  Se oggi spesso, dopo Tangentopoli e il berlusconismo,la crisi dei partiti e la retorica sulla rottamazione, ci si chiede  quanto pesino le storie e le vicende della prima Repubblica, continua a essere difficile rispondere provando a riannodare i fili. Gli anni cruciali delle stragi di Stato sembrano appartenere a una storia molto lontana e però ancora tutta da decifrare. … Continua a leggere

Nicola Lagioia,Carlo Levi – “L’orologio”

Carlo Levi – “L’orologio”20 ottobre 2012 • pubblicato da Nicola Lagioia L’orologio, di Carlo Levi, si può considerare il libro sull’inizio della Repubblica, in odor di tradimento già al momento della nascita. Invitiamo a leggere Carlo Levi. E riportiamo qui un brevissimo brano del libro in questione, proprio mentre la Terza Repubblica si staglia ancora informe di là da un … Continua a leggere

Nicola Lagioia,Carlo Levi – “L’orologio”

Carlo Levi – “L’orologio”20 ottobre 2012 • pubblicato da Nicola Lagioia L’orologio, di Carlo Levi, si può considerare il libro sull’inizio della Repubblica, in odor di tradimento già al momento della nascita. Invitiamo a leggere Carlo Levi. E riportiamo qui un brevissimo brano del libro in questione, proprio mentre la Terza Repubblica si staglia ancora informe di là da un … Continua a leggere

Amador Fernández-Savater,I movimenti, l’amore e l’evento

Ma che paese è l’Italia?I movimenti, l’amore e l’eventoPubblicato il 20 luglio 2012 · in alfapiù, società · Amador Fernández-Savater Secondo il filosofo Alain Badiou, l’amore è un evento: una rottura che irrompe nella normalità e propone una nuova maniera di stare al mondo. È un regalo meraviglioso, ma al tempo stesso inquietante. Perché non sappiamo molto bene di cosa … Continua a leggere

JeAN-LUC MARION – SUL DONO

jeAN-LUC MARION – SUL DONOpubblicata da Vladimir D’Amora il giorno Domenica 21 ottobre 2012   Noi doniamo senza “calcolare”. Doniamo senza calcolare, in tutti i sensi del termine. Primo, perché doniamo continuamente: doniamo così come respiriamo, in ogni istante, in tutte le circostanze, dal mattino alla sera, e non passa giorno senza che, in un modo o nell’altro, non abbiamo dato … Continua a leggere

PAUL RICOEUR – METAFORA E IMMAGINE

PAUL RICOEUR – METAFORA E IMMAGINE (pubblicata  su SO CIO’ CHE NON SO) L’intento di questa esposizione è di mettere in relazione il tema delseminario dell’anno scorso sulla Metafora con quello di quest’anno sull’Immaginazione 34. Ecco cosa ci si potrebbe aspettare: dopo Frege e Husserl, almeno nelle Ricerche Logiche, l’immagine è esclusa dalla sfera del significato. Tra senso e rappresentazione … Continua a leggere

F. NIETZSCHE, Allo stesso modo con cui…

Vladimir D’Amora ha pubblicato qualcosa in So che non so ciò che so    Allo stesso modo, infatti, con cui il volgo separa il fulmine dal suo bagliore e ritiene quest’ultimo un fare, una produzione di un soggetto, che viene chiamato fulmine, così la morale del volgo tiene anche la forza distinta dalle estrinsecazio- ni della forza, come se dietro il … Continua a leggere

oesia E Vita, Frammenti di una lettera smarrita

Poesia E Vita, Frammenti di una lettera smarrita., …   e tu mi chiedi il segreto della poesia e dell’amore? o ti prendi gioco di me o troppo mi stimi,  al limite dell’infatuazione,  io se un segreto c’è,  non lo conosco,  ma come per il sogno,  di cui ancora è ignota l’origine e fino in fondo il segreto che nasconde,  … Continua a leggere

LIDIA RIVIELLO – Quando il neon si spense

LIDIA RIVIELLO – Quando il neon si spensepubblicata da Vladimir D’Amora il giorno Martedì 16 ottobre 2012 Quando il neon si spenseci ritirammo al buio in azione nerasenza acqua minerale senza sale e senza fareconvinti che dalla città di fronteci avrebbero restituito il sole.E soffi ammo due tre progetti d’alba adriaticaquando il volume delle impronte ridusse le nostre traccea sentieri … Continua a leggere