Dylan Thomas,Distesi sulla sabbia

Distesi sulla sabbiadi Dylan Thomas   Distesi sulla sabbia, l’occhio al gialloE al grave mare, beffiamo chi derideChi segue i rossi fiumi, scavaAlcove di parole da un’ombra di cicala,Ché in questa tomba gialla di rena e di mareUn appello al colore fischia nel ventoAllegro e grave come la tomba e il mareChe dormono ai due lati.I silenzi lunari, la marea … Continua a leggere

Andrea Cortellessa,Baldacci moderno

Baldacci moderno Andrea Cortellessa    Ritorno al disordine Non conosceva bene Baldacci chi si stupiva, all’apparire di Novecento passato remoto (da ora in poi NPR), di una ricostruzione del secolo in scadenza schiacciata sul suo primo quarto ruggente – a tal punto fastidita dai riti sempre più stanchi di un secondo Novecento “progressivamente demotivato” [[1– da concedersi visite solo ad … Continua a leggere

ATTILIO MANGANO,poesia per la morte di Salvatore Carbone

poesia per la morte di Salvatore Carbone  LA SOLITA STORIA:MORIRE DI AGOSTOSENZA PREAVVISOCOL CALDO PIU’ TOSTOA FUTURA MEMORIALASCIANDO UN SORRISO  IL GIORNO DEL BECCHINOIMBANDIERATO A FESTASARO’ IN UN ANGOLINO A SCUOTERE LA TESTA RECITERO’ PREVERT:PADRE NOSTRO CHE SEI NEI CIELI RESTACI –SENZA DI NOI-(CHE  RESTEREMO SULLA TERRA) MENTRE CON “WHEN THE SAINTSGO MARCHIN IN”GLI AMICI INTONERANNOIL BLUES DELLA VITA COSI ALMENO MORIRE D’AGOSTOSARA’ UNA VERA PARTITA E POI … Continua a leggere

Pier Paolo Pasolini, La poesia della tradizione

Pier Paolo Pasolini, La poesia della tradizioneOh generazione sfortunata! Cosa succederà domani, se tale classe dirigente – quando furono alle prime armi non conobbero la poesia della tradizione ne fecero un’esperienza infelice perché senza sorriso realistico gli fu inaccessibile e anche per quel poco che la conobbero, dovevano dimostrare di voler conoscerla sì ma con distacco, fuori dal gioco. Oh … Continua a leggere

Alda Merini, Ho bisogno di silenzio

Ho bisogno di silenziocome te che leggi col pensieronon ad alta voceil suono della mia stessa voceadesso sarebbe rumorenon parole ma solo rumore fastidiosoche mi distrae dal pensare. Ho bisogno di silenzioesco e per strada le solite personeche conoscono la mia parlantina disorietate dal mio rapido buongiornochissà, forse pensano che ho fretta. Invece ho solo bisogno di silenziotanto ho parlato, … Continua a leggere

Sovvertire la chiusura del presente. Intervista ad Alain Badiou/

Sovvertire la chiusura del presente. Intervista ad Alain Badiou/128 febbraio 2012 Pubblicato da Le parole e le cose a cura di Livio Boni e Andrea Cavazzini [Questa intervista è uscita nel numero 59 di «Allegoria»] Livio Boni e Andrea Cavazzini. Sebbene quest’intervista si prefigga innanzitutto di dare un’idea ai lettori italiani dell’insieme del suo itinerario, ci permetta di cominciare in qualche modo … Continua a leggere

Arnaldo Demetrio, Commemorazione : l’assassinio di Trotzky

Il 21 agosto 1940 dc il compagno Lev Trotski moriva assassinato per mano di un sicario stalinista. Sicuramente è un caso che sia nato lo stesso giorno della rivoluzione d’Ottobre. Ed è altrettanto un caso che lui fosse, come sono io, nato nel segno dello Scorpione anche se, come tutti dovremmo sapere, l’astrologia è una pura fantasia e superstizione senza alcun fondamento … Continua a leggere

Corrado Bevilacqua, Introduzione a Keynes

introduzione a Keynes A cura di Corrado Bevilacqua I libri di laprimaradice.myblog.it Prefazione Keynes John Maynard. – Economista (Cambridge 1883 – Firle, Sussex, 1946). E’ considerato una delle figure fondamentali della scienza economica. Il suo pensiero e le sue opere hanno influenzato l’elaborazione economica, sociologica e politica del Novecento. L’insoddisfazione per l’incapacità delle teorie economiche a dare spiegazioni e indicazioni … Continua a leggere