Andrea Camillo,e book prestito senza limiti di tempo

e book  prestito senza limiti di tempo

Unknown.jpeg

Arriva una vera e propria rivoluzione nel mondo degli ebook e delle biblioteche. Grazie ad un accordo fra  MediaLibraryOnLine e Bookrepublic, infatti, agli utenti sarà possibile prendere in prestito gli ebook della biblioteca virtuale senza limiti di tempo o restrizioni di alcun genere. Niente file che diventano illeggibili, anzi, gli ebook presi in prestito rimarranno a disposizione del lettore. Biblioteche che fanno la guerra alle librerie o semplice innovazione?

Social DRM – Dal 15 marzo si stima che circa 4mila titoli presenti in MediaLibraryOnline e nelle biblioteche che aderiscono al servizio potranno essere presi in prestito dagli utenti senza alcun tipo di restrizione. Gli ebook, infatti, sono protetti con un Social DRM (un DRM “leggero”, meno vincolante rispetto a quello di Adobe). Ciò significa che, scaduti i 14 giorni del prestito, il libro non scomparirà né diventerà illeggibile, bensì resterà all’utente. Durante il prestito, il libro risulterà “ordinabile” dagli altri utenti che, trascorsi i 14 giorni, potranno a loro volta prenderlo in prestito. I primi editori che aderiscono a questa innovativa forma di condivisione delle proprie pubblicazioni sono: 40K, Codice, Edizioni Ambiente ‐ Emmabooks, FAG, Giuntina, Instar / Blu Edizioni ‐ Iperborea, ISBN‐ La Nuova Frontiera, Ledizioni, Leone verde, Maestrale, minimum fax, Nottetempo, Nutrimenti, O barra O, Saggiatore, Stampa Alternativa e Voland.

Le biblioteche danneggiano le librerie? – MediaLibraryOnline consente già di prendere in prestito gli ebook con il “vecchio” sistema, ovvero quello in cui i libri protetti dal lucchetto di Adobe spariscono una volta scaduto il periodo di prestito. Con il Social Drm, ogni ebook avrà comunque al suo interno le informazioni riguardanti la biblioteca d’origine, sull’utente che prende il libro in prestito e sul suo download, il tutto per evitare un qualsiasi uso improprio delle pubblicazioni. Una mossa che porta dunque le biblioteche a rubare clienti alle librerie? No, perché la biblioteca continuerà a prestare libri per un massimo di 20 prestiti annui, inoltre ogni utente dovrà aspettare che ogni ebook torni nuovamente ordinabile dopo i 14 giorni di prestito usufruiti da un altro utente. Un’iniziativa ben ponderata, insomma, atta anche a far sviluppare la circolazione degli ebook in un contesto puramente legale, cercando di dare un colpo deciso alla pirateria.

 

Andrea Camillo

 

Andrea Camillo,e book prestito senza limiti di tempoultima modifica: 2012-02-29T10:10:38+00:00da mangano1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento