Daniele De Marco, la decrescita di Latouche?… è reazionaria

la decrescita di Latouche che piace a de Magistris? È reazionariaDaniele DemarcoSerge Latouche rappresenta la nuova sinistra. Vecchio operaista, studioso di Togliatti, chiama tutti “compagni” ma strizza l’occhio a Evola e Guénon. La sua prospettiva? Fermare lo sviluppo e dedicarsi alla de-crescita. Una rivoluzione di genere: a liberare il mondo saranno le donne. Tra i suoi seguaci c’è anche il … Continua a leggere

G.P. Santomassimo,”SHOAH, MODERNITA’ E MALE POLITICO”:

        SHOAH. UN MALE SENZA BANALITA’. Il vertice dello sterminio non era la feccia della società, ma una élite di rango anche accademico …. M. saluti, fls “SHOAH, MODERNITA’ E MALE POLITICO”: UN MALE SENZA BANALITA’. Una nota di Gianpasquale Santomassimo(…) il vertice dello sterminio non era costituito da grigi burocrati, che si limitavano ad eseguire ordini, … Continua a leggere

Antonella Doria, CONVERSAZIONE in MILANO con VINCENZO CONSOLO

 CONVERSAZIONE  in  MILANO con VINCENZO CONSOLO di  Antonella Doria    “Il Segnale” è una piccola ma tenace e resistente rivista di “ricerca letteraria”, che si occupa principalmente di poesia. Nella tua esperienza di scrittore che rapporto hai avuto con le riviste letterarie?Io abitavo in provincia quand’ero giovane ed ero molto curioso di quello che avveniva nel campo letterario.  I miei … Continua a leggere

Dario Borso, Due voci dal silenzio

DUE VOCI DAL SILENZIO. La primavera scorsa, mentre definivamo il ruolo che avrebbe svolto nell’edizione delle Poesie sparse di Paul Celan (uscite poi con una sua postfazione per Nottetempo), Andrea Zanzotto mi accennò a un suo vecchio intervento televisivo di commento al primo libro di Celan tradotto in Italia. Indicazioni più precise non riuscii a cavargli, ma il detto non … Continua a leggere

Franco Cardini, Mi scusi, dov’è il Medioevo?

24 gennaio 2012  l’avvenire    STORIA Mi scusi, dov’è il Medioevo? Ormai da anni siamo obbligati a registrare il fenomeno dell’attualità-attualizzazione del medioevo: magari di un Medioevo da cinema, da televisione, da festa cittadina o paesana, da war games, da heroic fantasy, che irrita molti medievisti seri, quelli che insegnano all’università, mentre ne divertono o ne tentano alcuni altri, che … Continua a leggere

Antonio Gramsci a colloquio con i protagonisti della storia d’Italia

Antonio Gramsci a colloquio con i protagonisti della storia d’Italia. Un volume e un convegno, curato da Angelo d’Orsi…. http://www.ildialogo.org/cEv.php?f=http://www.ildialogo.org/cultura/Recensioni_1327509852.htmL’ITALIA E L’UNITA’. L’identità italiana con gli occhi di Antonio Gramsci…   Antonio Gramsci a colloquio con i protagonisti della storia d’Italia. Un volume e un convegno, curato da Angelo d’Orsi. Una nota di Leonardo Pompeo D’Alessandro – con alcuni appuntiIl … Continua a leggere

Patrizia Gioia, SHAME non solo film

 SHAME                                      di patrizia gioia Decisamente un film che cimenta “Shame” di Mc Queen, ma non certamenteper quello che potremmo pensare, visto il tema plurisbandierato, ma per la conturbante visione di vedere quello che siamo diventati.L’atmosfera, gelida e plumbea, che il bellissimo e algido Fassbender trasmette,pare riflettere quella di Blade Runner, così da rendere evidente chequel futuro è diventato presente. L’incapacità di amare, … Continua a leggere

Un manifesto, L’università che vogliamo

http://www.ildialogo.org/cEv.php?f=http://www.ildialogo.org/scuola/OpinioniAnalisi_1327427963.htm a c. di Federico La Sala Un manifesto: L’università che vogliamo In un mondo in cui si tenta di ridurre i saperi a meri strumenti della produzione di merci, un appello di docenti e ricercatori perché l’università sia la fucina dei futuri possibili L’UNIVERSITÀ CHE VOGLIAMO Un appello di docenti e ricercatori universitari al ministro Profumo e al Governo Monti *L’Università italiana … Continua a leggere

Giuseppe Bailone, ( viaggio nella filosofia) Diomede o lo zelo

 Diomede o lo zelo, un mito contro l’intolleranza religiosa  “Quando Diomede rifulgeva di grande ed esimia gloria ed era caro a Pallade, da questa fu provocato (quasi che egli non fosse più audace di quanto occorresse) a non risparmiare Venere se per caso l’avesse incontrata in battaglia. Diomede spregiudicatamente obbedì e ferì la mano destra a Venere. Questa delittuosa impresa … Continua a leggere

Intermittenze del cuore, epifania del desiderio: Sandro Penna “mostro da niente”

Intermittenze del cuore, epifania del desiderio: Sandro Penna “mostro da niente”  DA  criticaimpura.wordpress.com   Sandro Penna nella sua casa romana (1976) Di ANTONELLA PIERANGELI … Così l’anima inventa le parole Un poco detestabili.  Ma il sole … Sandro Penna Nonostante abbia attraversato più della metà del Novecento, snodandosi per circa un quarantennio, quella di Sandro Penna è un’opera che resta ancora assente … Continua a leggere