Cesare Del Frate, La politica come mitologia

cesare Del Frate: La politica come mitologiaMartedì 25 Gennaio 2011 14:33 La filosofia è piena di miti politici, dal Leviatano di Hobbes, il mostro biblico chiamato a rappresentare il terribile e onnicomprensivo potere dello Stato, alla Città del Sole di Campanella, utopia in terra, fino al Katéchon di Schmitt, la forza che resiste, trattiene e dilaziona la fine dei tempi, … Continua a leggere

IL FATTO QUOTIDIANO,La politica non può più prescindere dalla Rete

La politica non può più prescindere dalla Rete Forse è ancora troppo presto per le analisi politiche, forse non cambierà nulla o piuttosto lo schiaffo del ballottaggio manderà il centrodestra al tappeto (la sconfitta di ieri è molto più dolorosa perché è stata omogenea, uguale, inflessibile, in tutta Italia), ma di una cosa sono certo: dal punto di vista della … Continua a leggere

Massimiliano Panarari,Dacci oggi il nostro pop quotidiano

da LA STAMPA31/05/2011 –Dacci oggi il nostro pop quotidiano Un quadro della serie “Flowers”, realizzata da Andy Warhol tra ’64 e ’70 Da Warhol a Madonna, la categoria estetica più attuale e inflazionata. Un libro ne rintraccia le origini e i confiniMASSIMILIANO PANARARI Gran parte di quello che vediamo, sentiamo, leggiamo (e indossiamo), da un po’ di tempo a questa … Continua a leggere

Attilio Mangano, ANNO PRIMO DI ZINGAROPOLI, il vento cambia davvero

ANNO PRIMO DI ZINGAROPOLI, il vento cambia davvero Lo spettacolo allegro e festoso di Pisapia col suo braccialetto arancione che festeggia la straordinaria elezione a sindaco di Milano, con la gente, il volontariato, i comitati, la gente ” normale” di tutti i giorni indica che non c’era bisogno dell’esercito, come sosteneva Alberto Asor Rosa, ma di una gentile risata: sarà una … Continua a leggere

Patrizia Gioia, ogni giorno è un nuovo inizio…insieme si parte, sempre verso un “dove?”

 ogni giorno è un nuovo inizio…insieme si parte, sempre verso un “dove?”   … patrizia gioia  Siamo partiti.A noi ora la responsabilità del viaggio, ricerca in cui perdersi come la scrittura,a noi l’aspirare verso “dove?”, a noi l’aprirci a quella marea di possibilità inespresse che abitano ognuno di noi, ma che solo attraversate in noi creeranno anche nel reale novità di … Continua a leggere

Anna Curcio, TUNISIA ,Un’insurrezione in movimento

Un’insurrezione in movimento  di ANNA CURCIOIntervista con Khaled Garbi Ben Ammar sulla Tunisia di ieri e di oggi   Khaled Garbi Ben Ammar è un militante tunisino in Italia da quindici anni. Vive a Verona dove è attivista sindacale e punto di riferimento per i tanti e le tante migranti della zona e, di recente, referente di chi raggiunge l’Europa … Continua a leggere

Mario Domina, Pensieri all’uscio

http://mariodomina.wordpress.com      LA BOTTE DI DIOGENE Pensieri all’uscioDi md Nel giro di pochi giorni, almeno in due occasioni, ho sentito utilizzare da alcuni ragazzi la parola “pensieri” nell’accezione di “preoccupazioni”. Non voglio avere pensieri, ho troppi pensieri – così dicevano.In effetti uno dei significati della parola “pensiero” è proprio quello di “ansia, preoccupazione” – e alcuni modi di dire ce lo … Continua a leggere

Mario Tronti,Per una critica dell’immaterialismo storico

da ALFABETA2 Per una critica dell’immaterialismo storico Mario Tronti Ce n’è per tutti, in questo libro di voluta e bentornata «polemica ideologica, al limite del pamphlet», come si esprime lo stesso autore: Carlo Formenti, Felici e sfruttati. Capitalismo digitale ed eclissi del lavoro. I lettori di «alfabeta2» ne hanno già saggiato un brano nel numero precedente. Ce n’è per tutti … Continua a leggere

Aldo Giannuli,I (molti) difetti della sinistra

da www.aldogiannuli.it I (molti) difetti della sinistra In attesa del risultato dei ballottaggi , vorrei rassicurare qualche lettore che sospetta che mi stia facendo travolgere da una ondata di eccessiva euforia: caratterialmente sono molto prudente ed un po’ pessimista, per cui non sono facile agli entusiasmi irrazionali. Dico soltanto che questa volta possiamo farcela e che è il momento di … Continua a leggere

Benedetto Vecchi – L’inganno dell’opinione pubblica

Benedetto Vecchi – L’inganno dell’opinione pubblica     Mai come negli ultimi anni le teorie di Jürgen Habermas sull’opinione pubblica hanno conosciuto un successo tra gli studiosi che hanno messo al centro della loro riflessione il potere performativo delle tecnologie della comunicazione nella formazione dell’opinione pubblica e nella decisione politica. Un testo che si colloca proprio sul crinale della riflessione … Continua a leggere